Comunicato Stampa – APPELLO RACCOLTO: FIRMATA LA PROPOSTA PER RIMUOVERE I MANIFESTI CONTRO LA LEGGE 194 E PER L’IVG FARMACOLOGICA

Comunicato Stampa – APPELLO RACCOLTO: FIRMATA LA PROPOSTA PER RIMUOVERE I MANIFESTI CONTRO LA LEGGE 194 E PER L’IVG FARMACOLOGICA

Ricorrono in questi giorni i 40 anni dall’approvazione della Legge 194/78 con cui si è decriminalizzata e disciplinata la pratica dell’interruzione volontaria di gravidanza con le sue modalità di accesso, fino a quel momento appannaggio di mammane e ciarlatani, oppure di impropri rimedi casalinghi, e a Perugia, come successo in altre città, sono apparsi diversi manifesti contro l’interruzione volontaria di gravidanza. Si fa propaganda sulla pelle delle donne, criminalizzando le persone che hanno compiuto una scelta complessa e dolorosa tramite illazioni e semplificazioni inaccettabili negli spazi concessi ed autorizzati da un’istituzione pubblica.

Si tratta non solo di un attacco all’autodeterminazione delle donne, ma anche alle libertà di tutte e di tutti: con un fervore fanatico si sono scelte immagini impattanti e tendenziose.

Leggi tutto

ORDINE DEL GIORNO: degrado ed incuria del percorso ciclopedonale lungo il fiume Tevere – Borghesi, Miccioni, Mirabassi

ORDINE DEL GIORNO: degrado ed incuria del percorso ciclopedonale lungo il fiume Tevere – Borghesi, Miccioni, Mirabassi

ORDINE DEL GIORNO

Oggetto: degrado ed incuria del percorso ciclopedonale lungo il fiume Tevere.

 

PREMESSO CHE:

 

Il Parco fluviale del Tevere, di rilevante interesse territoriale, è caratterizzato da una rete di itinerari costeggianti il fiume nei quali è possibile svolgere diverse attività legate allo sport e tempo libero; le finalità dello stesso riguardano la tutela, la valorizzazione, la conservazione e l’ispezione ai fini idraulici dell’ambiente fluviale dei boschi presenti in alcuni casi lungo le sponde.

Il tracciato dei percorsi pedonali lungo le sponde del Fiume Tevere, realizzati negli anni passati dall’Amministrazione Comunale, collega l’abitato di Ponte San Giovanni a quello di Ponte Pattoli per uno sviluppo di circa km 19,00 al quale si aggiunge un ulteriore tratto che va da Ponte Pattoli a La Bruna di circa km. 4,00.

Il percorso ciclopedonale rappresenta uno straordinario patrimonio della città e dell’Umbria.

Un’area molto vissuta dalla comunità per conformazione, estensione e varietà dell’offerta, in cui poter svolgere attività sportive o ludiche per famiglie.

Leggi tutto

INTERROGAZIONE – Quali misure l’Amministrazione comunale porrà in essere per riportare la sicurezza nel quartiere di Madonna Alta, visti i recenti episodi di microcriminalità -Emanuela Mori

INTERROGAZIONE – Quali misure l’Amministrazione comunale porrà in essere per riportare la sicurezza nel quartiere di Madonna Alta, visti i recenti episodi di microcriminalità -Emanuela Mori

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

Oggetto: quali misure l’Amministrazione comunale porrà in essere per riportare la sicurezza nel quartiere di Madonna Alta, visti i recenti episodi di microcriminalità.

Ai sensi dell’art. 68 comma 1 del Regolamento del Consiglio Comunale si interroga la S.V. per avere informazioni:

 

– circa la sussistenza del seguente fatto:

 

Negli ultimi tempi il quartiere di Madonna Alta è stato protagonista in negativo  delle pagine di cronaca locale, per una preoccupante escalation di episodi di microcriminalità: furti, spaccate, risse e ripetuti assalti alle attività commerciali sono ormai all’ordine del giorno, tanto che i residenti e coloro che frequentano la zona per lavoro sono esasperati e si sentono abbandonati.

Le numerosissime segnalazioni e testimonianze dal quartiere restituiscono un quadro allarmante sul fronte sicurezza e necessitano di essere ascoltate, in primis da quella istituzione che dovrebbe essere più vicina ai cittadini, ovvero il Comune: appare evidente che le politiche e le azioni realizzate fino ad ora siano state del tutto insufficienti.

  Leggi tutto

A 40 ANNI DALLA LEGGE BASAGLIA E DALL’ESEMPIO PERFETTO DI SEPPILLI ATTIVARE IL “DOPO DI NOI” E ISTITUIRE LA “FONDAZIONE DI COMUNITA’”: ESISTONO DAL 2014 SULLA CARTA MA NON VENGONO REALIZZATI

A 40 ANNI DALLA LEGGE BASAGLIA E DALL’ESEMPIO PERFETTO DI SEPPILLI ATTIVARE IL “DOPO DI NOI” E ISTITUIRE LA “FONDAZIONE DI COMUNITA’”: ESISTONO DAL 2014 SULLA CARTA MA NON VENGONO REALIZZATI

A 40 ANNI DALLA LEGGE BASAGLIA E DALL’ESEMPIO PERFETTO DI SEPPILLI

ATTIVARE IL “DOPO DI NOI” E ISTITUIRE LA “FONDAZIONE DI COMUNITA’”:

ESISTONO DAL 2014 SULLA CARTA MA NON VENGONO REALIZZATI.

 

“Quest’anno ricorrono i 40 anni dalla legge n. 180 in tema di “Accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori” denominata legge Basaglia, psichiatra e neurologo italiano, professore e fondatore della concezione moderna della salute mentale, riformatore della disciplina psichiatrica in Italia” – affermano i consiglieri del PD Tommaso Bori, Sarah Bistocchi e Alessandra Vezzosi – “che introdusse un’importante revisione ordinamentale degli ospedali psichiatrici in Italia e promosse notevoli trasformazioni nei trattamenti sul territorio. Nello stesso momento a Perugia si realizzò “L’esempio perfetto” descritto da John Foot nella Repubblica dei Matti: grazie all’impegno sul fronte della medicina e della ricerca di persone come Tullio Seppilli e Carlo Manuali, dall’altro di amministratori come Ilvano Rasimelli che tramite le istituzioni hanno sostenuto le idee e i progetti che emergevano in quel momento, la nostra città era un’avanguardia sul piano nazionale ed internazionale”.

Leggi tutto

Comunicato Stampa – INCUBO SPACCATE A MADONNA ALTA: SERVE UN MAGGIORE IMPEGNO DEL COMUNE A TUTELA DEL QUARTIERE (Mori)

Comunicato Stampa – INCUBO SPACCATE A MADONNA ALTA: SERVE UN MAGGIORE IMPEGNO DEL COMUNE A TUTELA DEL QUARTIERE (Mori)

Incubo spaccate a Madonna Alta: serve un maggiore impegno del Comune a tutela del quartiere.

  

“A quattro anni dall’avvio del mandato amministrativo è giunto il momento di chiedere conto al governo cittadino di quanto realizzato sul tema della sicurezza cittadina, perché appare evidente che le politiche e le azioni attuate fino ad ora siano state del tutto insufficienti.

Leggi tutto

Comunicato Stampa – ANCORA SANGUE IN PIAZZA GRIMANA, SI SMETTA DI IGNORARE LA SITUAZIONE CHE PEGGIORA DI GIORNO IN GIORNO (Bori, Bistocchi)

Comunicato Stampa – ANCORA SANGUE IN PIAZZA GRIMANA, SI SMETTA DI IGNORARE LA SITUAZIONE CHE PEGGIORA DI GIORNO IN GIORNO (Bori, Bistocchi)

ANCORA SANGUE IN PIAZZA GRIMANA, SI SMETTA DI IGNORARE LA SITUAZIONE CHE PEGGIORA DI GIORNO IN GIORNO.

 

 

Si continua ad ignorare che la situazione dell’area che afferisce a piazza Grimana e lambisce le parti finali di via Ulisse Rocchi e corso Garibaldi peggiora di giorno in giorno: anche questo weekend è stata teatro di violenze, con tanto di sangue versato. Lo spaccio ha rialzato la testa e la trasformazione di uno spazio sociale, come la piazzetta antistante Palazzo Gallenga Stuart, in un parcheggio ha solamente incrementato il degrado dell’area facendone un comodo e rapido punto di scambio tra pusher e clienti.

Leggi tutto

Comunicato Stampa – MAGGIORANZA SCHIZOFRENICA SULLA FONTANELLA DI ACQUA PUBBLICA A S. MARTINO IN CAMPO: PRIMA BOCCIA IL NOSTRO ODG, POI LA GIUNTA NE ANNUNCIA LA SUA REALIZZAZIONE

Comunicato Stampa – MAGGIORANZA SCHIZOFRENICA SULLA FONTANELLA DI ACQUA PUBBLICA A S. MARTINO IN CAMPO: PRIMA BOCCIA IL NOSTRO ODG, POI LA GIUNTA NE ANNUNCIA LA SUA REALIZZAZIONE

MAGGIORANZA SCHIZOFRENICA SULLA FONTANELLA DI ACQUA PUBBLICA A S. MARTINO IN CAMPO: 

PRIMA BOCCIA IL NOSTRO ODG, POI LA GIUNTA NE ANNUNCIA LA SUA REALIZZAZIONE.

 

Apprendiamo con soddisfazione che la Giunta comunale ha finalmente approvato il progetto che porterà alla installazione di due fontanelle pubbliche per l’erogazione di acqua naturale e frizzante refrigerata a San Martino in Campo e a Colombella.

Leggi tutto

Comunicato Stampa – NON SI DIA SPAZIO A FANATISMO E FONDAMENTALISMO NELLA NOSTRA CITTÀ – Tommaso Bori e Sarah Bistocchi

Comunicato Stampa – NON SI DIA SPAZIO A FANATISMO E FONDAMENTALISMO NELLA NOSTRA CITTÀ – Tommaso Bori e Sarah Bistocchi

NON SI DIA SPAZIO A FANATISMO E FONDAMENTALISMO NELLA NOSTRA CITTÀ

“Negli spazi di affissione del Comune di Perugia sono apparsi vari cartelloni con frasi e immagini che fanno propaganda sulla pelle delle donne, criminalizzando le persone che hanno compiuto una scelta complessa e dolorosa tramite illazioni e semplificazioni inaccettabili negli spazi concessi da un’istituzione” – spiegano i vice-presidenti del Consiglio Comunale e della Commissione Cultura e Sociale del Comune di Perugia, Sarah Bistocchi e Tommaso Bori – “Il 1978 è stato un anno di svolta per il nostro Paese sotto il profilo sociale e culturale, è grazie Legge 194: si è decriminalizzata e disciplinata la pratica dell’interruzione volontaria di gravidanza con le sue modalità di accesso, fino a quel momento appannaggio di mammane e ciarlatani, oppure di impropri rimedi casalinghi.” Leggi tutto

Comunicato Stampa – 17 MAGGIO GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L’OMOTRANSFOBIA IL COMUNE DI PERUGIA NON SOSTIENE E NON PATROCINA – Tommaso Bori e Sarah Bistocchi

Comunicato Stampa – 17 MAGGIO GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L’OMOTRANSFOBIA IL COMUNE DI PERUGIA NON SOSTIENE E NON PATROCINA – Tommaso Bori e Sarah Bistocchi

 

“Nella nostra città il ruolo dell’associazionismo è sempre stato fondamentale – dichiarano i Consiglieri Comunali del Partito Democratico Tommaso Bori e Sarah Bistocchi – anche grazie alla collaborazione ed al sostegno delle istituzioni. Omphalos LGBTI Perugia è un’associazione di promozione sociale che vanta la presenza di oltre 2500 soci e che da ben 25 anni promuove e garantisce i diritti umani e civili, attraverso la rimozione delle discriminazioni fondate sull’orientamento sessuale e l’identità di genere. E’ una delle realtà associative più significative del nostro territorio: ogni giorno, grazie anche ai tantissimi volontari e volontarie, si impegna portando avanti attività, progetti e battaglie per assicurare alle persone lesbiche, gay, bisessuali, trans* e intersex la stessa possibilità di accesso alla felicità, per una società laica, democratica e rispettosa dei diritti umani. Da sempre porta avanti la sua attività in collaborazione con le istituzioni di tutti i livelli, coinvolgendoli nelle sue battaglie ed arricchendo il dibattito locale con temi decisivi per un’evoluzione socio – culturale della nostra comunità. È quindi evidente il ruolo fondamentale che riveste questa associazione anche alla luce degli importantissimi e partecipati eventi che organizza da anni e che sensibilizzano la società sui temi dei diritti civili. È soprattutto grazie ad Omphalos che è stata vinta una recente battaglia in tutela del piccolo Joan, il bimbo nato in Spagna da due madri perugine al quale questa amministrazione aveva illegittimamente negato l’atto di nascita e dunque qualsiasi diritto”.

“Omphalos, come sempre fatto anche negli anni passati – continuano i due esponenti del PD – ha richiesto il patrocinio del Comune di Perugia per alcuni suoi eventi, appuntamenti ormai riconosciuti ed attesi dalla nostra città. In particolare in occasione delle Celebrazioni per i 25 anni dalla sua fondazione, per il concerto di fine anno del Coro Omphalos Voices, per la quinta edizione dell’Omphalos Tournament Perugia 2018. Il Comune di Perugia, però, non ha mai risposto a queste istanze, neanche con un motivato rifiuto. Dal 2004 il 17 maggio di ogni anno si celebra la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, promossa dall’Unione Europea. Tra qualche giorno si svolgeranno gli eventi organizzati da Omphalos per celebrare questa importante ricorrenza istituzionale europea, che per la sua rilevanza anche sul piano socio – culturale riveste un interesse collettivo, ma ad oggi il Comune di Perugia non patrocina e non sostiene questa significativa giornata. Nonostante vari solleciti e richieste di chiarimenti inviati dall’associazione LGBTI, il Comune di Perugia continua a non dare risposte e a non spiegare le motivazione del suo silenzio, del tutto ingiustificato, che in questo caso non equivale ad un assenso ma ad un rifiuto”.

“È un comportamento opaco ed irrispettoso – concludono i due consiglieri – Non è ammissibile che questa amministrazione non dia risposte e non prenda una posizione chiara e netta su temi così importanti che contribuiscono alla formazione di una società libera, civile, laica e progressista. Perciò abbiamo deciso di presentare un’interrogazione per chiedere chiarimenti a Sindaco e Giunta, sia in merito alle diverse richieste di patrocinio, tutte inevase ed ignorate, avanzate negli ultimi mesi da Omphalos, sia con particolare riguardo alla mancata concessione del patrocinio in occasione della Giornata contro l’omotransfobia del prossimo 17 maggio. Ci auguriamo che questa volta vengano date delle risposte, che non solo Omphalos, ma tutta la città, merita di avere e che di certo attende”.

 

Interrogazione a risposta orale – Naming right Palasport Evangelisti

Interrogazione a risposta orale – Naming right Palasport Evangelisti

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

Oggetto: Naming right Palasport Evangelisti.

Ai sensi dell’art. 68 comma 1 del Regolamento del Consiglio Comunale si interroga la S.V. per avere informazioni:

– circa la sussistenza del seguente fatto:

con prot. 2018/0072205 del 23/07/2018 il Comune di Perugia ha emesso un Avviso pubblico per la ricerca di sponsor per lo sfruttamento del naming right per il Palasport Evangelisti.

Leggi tutto