MISURE A SOSTEGNO DELLE MADRI SOLE_APPROVATA LA PROPOSTA DEL PD, MA SENZA I VOTI DEL CENTRO DESTRA_Bistocchi e Bori

MISURE A SOSTEGNO DELLE MADRI SOLE_APPROVATA LA PROPOSTA DEL PD, MA SENZA I VOTI DEL CENTRO DESTRA_Bistocchi e Bori

 MISURE A SOSTEGNO DELLE MADRI SOLE,

APPROVATA LA PROPOSTA DEL PD, MA SENZA I VOTI DEL CENTRO DESTRA.

“Il fenomeno sociale delle ragazze madri è in crescita costante nel nostro Paese, soprattutto tra le più giovani e tra le minorenni, acuito dal fatto che è in preoccupante aumento anche il numero dei padri che abbandona il nucleo familiare. Le madri sole, che presentano spesso un quadro psicologico e sociale complesso, sono inevitabilmente svantaggiate da un punto di vista organizzativo, materiale ed economico, che le Istituzioni, soprattutto quelle più vicine al cittadino, in primis il Comune, non possono ignorare ed anzi hanno il compito di sostenere.

È inspiegabile quindi come mai la maggioranza di centro destra (Nucciarelli escluso) stamattina in IV commissione abbia votato contro il nostro ordine del giorno Perugia family friendly – misure di supporto e sostegno alle ragazze madri, in cui si impegna il Sindaco e la Giunta a prendere una serie di provvedimenti  in aiuto alle madri sole nello specifico e alle famiglie monoreddito in generale.

Leggi tutto

Comunicato Stampa – TARI: DIMINUISCONO I SERVIZI MA AUMENTANO I COSTI A CARICO DI CITTADINI ED IMPRESE – Gruppo PD

Comunicato Stampa – TARI: DIMINUISCONO I SERVIZI MA AUMENTANO I COSTI A CARICO DI CITTADINI ED IMPRESE – Gruppo PD

TARI: DIMINUISCONO I SERVIZI MA AUMENTANO I COSTI A CARICO DI CITTADINI ED IMPRESE

                In questi giorni stanno arrivando nelle case dei perugini e nelle sedi delle imprese gli avvisi di pagamento della tassa sui rifiuti. Al contrario delle promesse elettorali del Sindaco Romizi e delle dichiarazioni da parte del vice-Sindaco Barelli gli importi non sono diminuiti, ma anzi sono addirittura notevolmente aumentati rispetto agli anni passati.

                Il tutto non solo contraddicendo il programma di governo che hanno depositato ed approvato in Consiglio Comunale, ma anche andando contro la logica e il buonsenso: le tasse per cittadini e imprese aumentano malgrado una serie di servizi non siano più competenza di GESENU e molti altri siano già stati tagliati da tempo come, ad esempio, la riduzione dei passaggi della raccolta differenziata nelle frazioni e la diminuzione della pulizia delle strade.

                La maggiorazione dei bollettini risulta ancora più inaccettabile alla luce delle criticità che più volte abbiamo evidenziato sulla gestione dei rifiuti e che rimangono irrisolte. La Giunta di centro-destra punta soltanto a fare cassa a prescindere dal servizio offerto: invece di colpire chi elude o evade la TARI si è preferito far ricadere i rincari sui “soliti noti”, i cittadini e le imprese che hanno sempre pagato puntualmente.

                Per questo rivendichiamo con forza il nostro NO, già espresso nel dibattito in sede di Commissione e di Consiglio, a queste tariffe assolutamente sperequative e punitive per chi rispetta le regole.Come opposizione abbiamo espresso il nostro voto contrario, nonostante le mistificazioni da parte di alcune forze politiche, alla preconsiliare con cui sono stati approvati questi ingiustificati aumenti e la nostra posizione è frutto di una politica che, al contrario di quella espressa da questa amministrazione, punta a mantenere inalterati i tributi a fronte di servizi di qualità e all’altezza di una città come Perugia.

 

Comunicato Stampa – CHIUSURA IMPROVVISA DELLA BIBLIOTECA MULTIMEDIALE DI SAN SISTO – Bistocchi e Bori

Comunicato Stampa – CHIUSURA IMPROVVISA DELLA BIBLIOTECA MULTIMEDIALE DI SAN SISTO – Bistocchi e Bori

CHIUSURA IMPROVVISA DELLA BIBLIOTECA MULTIMEDIALE DI SAN SISTO

SCELTA DEFINITVA O RIAPRIRÀ?

 

“La Biblioteca comunale Sandro Penna di San Sisto – dichiarano i Consiglieri Comunali del PD Sarah Bistocchi e Tommaso Bori – è un punto di riferimento per l’intero quartiere. Grazie alle sue dimensioni, all’accessibilità ad internet ed alla sua ricca offerta multimediale, che peraltro la connota rispetto alle altre biblioteche presenti sul territorio comunale, è molto frequentata sia da bambini e studenti, che da adulti e lavoratori: è un servizio a disposizione della cittadinanza in uno dei quartieri più popolosi della città e raccoglie un’utenza assai vasta proveniente da San Sisto, Sant’Andrea delle Fratte, Madonna Alta, Via Settevalli, Santa Sabina e persino Olmo.”

“Già nel 2015 – proseguono i due consiglieri comunali – avevamo segnalato l’importanza di questa struttura denunciando in un’interrogazione una serie di criticità ed anomalie riscontrate dagli utenti all’impianto di riscaldamento. Anche il personale della Biblioteca aveva sollevato la questione, ma nonostante i vari interventi della ditta che gestisce l’impianto, il problema non era stato risolto. Anche pochi mesi fa abbiamo portato la questione in commissione, evidenziando proprio le criticità emerse in questi giorni che hanno portato alla chiusura della struttura”.

“Nei giorni scorsi la Biblioteca – concludono Bistocchi e Bori – è stata chiusa in modo improvviso e repentino, senza alcun tipo di preavviso alla cittadinanza, creando non pochi disagi ai tanti utenti che la frequentano e che usufruiscono ogni giorno di questo importante e utile servizio. Non risultano, però, comunicazioni sulle motivazioni e sulle tempistiche di riapertura della struttura. Per questo abbiamo deciso di presentare un’altra interrogazione, chiedendo questa volta a Sindaco e alla Giunta quali sono i tempi di realizzazione dei lavori in corso ed in particolar modo quando termineranno, per rendere di nuovo fruibile la struttura a tutti i cittadini”.

 

 

Comunicato Stampa – Il consigliere Miccioni si dimette dall’Osservatorio per la  Ztl: “L’assessore Casaioli nega la parola a residenti, commercianti e professionisti su un tema di grande rilevanza”

Comunicato Stampa – Il consigliere Miccioni si dimette dall’Osservatorio per la Ztl: “L’assessore Casaioli nega la parola a residenti, commercianti e professionisti su un tema di grande rilevanza”

Il consigliere Miccioni si dimette dall’Osservatorio per la  Ztl: “L’assessore Casaioli nega la parola a residenti, commercianti e professionisti su un tema di grande rilevanza”

 

PERUGIA – “L’accessibilità del centro storico è un tema centrale per il futuro della città, ma la sensazione è che l’assessore Casaioli e con lei la giunta non ne abbiano colto a pieno l’importanza. Altrimenti ci si sarebbe impegnati per riconvocare l’osservatorio comunale per la ztl e per allargare il dibattito alla città”. Così, in una nota, il consigliere comunale Leonardo Miccioni che annuncia le sue dimissioni dalla commissione “con l’obiettivo di stimolare un dibattito largo e aperto su tematiche per niente marginali per la città del futuro”. “Nelle premesse – spiega Miccioni – l’osservatorio avrebbe potuto rivestire un ruolo molto importante, di supporto al lavoro della giunta, un reale punto di incontro fra le associazioni dei residenti, i rappresentanti di commercianti e professionisti con l’amministrazione comunale, per discutere ed elaborare proposte su come migliorare la fruibilità del centro storico. È con questo spirito che ho dato la mia disponibilità a prendere parte alla commissione, in un’ottica di piena e positiva collaborazione nell’interesse della città. Purtroppo, da luglio 2017, data di insediamento dell’organismo, non se ne è saputo più nulla e i buoni propositi rispetto al coinvolgimento della commissione, all’allargamento della partecipazione e alla organizzazione di nuovi incontri sono rimasti lettera morta. L’impressione è che le istanze e i suggerimenti dei cittadini e di coloro che il centro lo vivono e lo animano, non siano minimamente prese in considerazione dalla giunta, che dimostra chiusura e scarsa volontà di confrontarsi, oltre a un immobilismo che ha prodotto solamente una situazione di stallo; in quattro anni nulla è stato fatto per l’accessibilità al centro storico e le problematiche poste dai perugini sono ancora lì, in attesa di essere non solo risolte, ma almeno discusse.

Ricordo che anche le linee programmatiche di mandato del sindaco pongono il miglioramento della accessibilità nel centro storico tra i temi centrali da dirimere, indicando la necessità di aprire un confronto con i cittadini e i soggetti economici sul sistema Ztl. Ritengo opportuno e necessario che la discussione torni alla città e che le decisioni non siano più circoscritte ai soli dirigenti e alla giunta. Per questo oggi rassegno le mie dimissioni da componente dell’osservatorio comunale per il rilascio dei permessi Ztl, con l’intento di riaccendere il dibattito cittadino sul miglioramento dell’accessibilità al centro storico, tema di forte interesse per tutta la comunità perugina e su cui la città ha molto da dire”.

 

 

 

 

Comunicato Stampa – SANTA GIULIANA: I LAVORI DOVEVANO TERMINARE LO SCORSO ANNO. BORI E BISTOCCHI CHIEDONO QUANDO TORNERÀ FRUIBILE

Comunicato Stampa – SANTA GIULIANA: I LAVORI DOVEVANO TERMINARE LO SCORSO ANNO. BORI E BISTOCCHI CHIEDONO QUANDO TORNERÀ FRUIBILE

SANTA GIULIANA: I LAVORI DOVEVANO TERMINARE LO SCORSO ANNO

BORI E BISTOCCHI CHIEDONO QUANDO TORNERÀ FRUIBILE

 

Dall’inizio del mandato – dichiarano i consiglieri del PD Bori e Bistocchi – abbiamo più volte segnalato la necessità di proseguire ed ultimare i lavori allo stadio Santa Giuliana, già programmati dalla precedente amministrazione. La scorsa estate, con una conferenza stampa, la Giunta Romizi ha presentato il progetto di ristrutturazione dello storico stadio, annunciando una nuova pista in grado di ospitare meeting nazionali ed internazionali. L’inizio dei lavori era previsto per il 16 luglio. Si tratta di un progetto da 1 milione di euro, con una riqualificazione in due trance: la prima, da 740mila euro, dedicata esclusivamente alla pista e la seconda, di importo pari a 250mila euro circa, per la riqualificazione degli altri servizi. Il milione di euro è finanziato per 500mila con fondi della Fondazione Cassa di Risparmio e per i restanti 500mila euro con oneri urbanistici connessi al progetto Decathlon. L’assessore Prisco, in questa occasione, aveva annunciato anche che il tutto sarebbe avvenuto in tempi molto brevi: entro e non oltre la fine dell’anno”.

“A settembre le associazioni sportive, le federazioni di atletica, e i singoli atleti hanno evidenziato come i lavori non fossero ancora iniziati, lamentando tra l’altro il fatto che i loro allenamenti fossero stati spostati a Bastia Umbra – continuano i firmatari – ed in questi giorni si è appresa la notizia dello slittamento della “Grifonissima”, da più di 40 anni sempre tenutasi nel mese di maggio, al 30 settembre, sempre a causa dell’impossibilità di utilizzo del Santa Giuliana, ancora soggetto ai lavori di riqualificazione. Né l’Assessore competente né il Sindaco hanno ancora comunicato alcunché in merito allo stato dei lavori e alle tempistiche di fine dell’intervento di riqualificazione della struttura. Eppure Umbria Jazz è alle porte (13-22 luglio p.v.), e sappiamo tutti che i concerti principali si svolgono presso l’arena del Santa Giuliana, teatro privilegiato di questa fortunatissima manifestazione. Appare evidente che per quella data è necessario non solo che i lavori siano terminati, ma anche che sia fatta chiarezza sulla modalità di utilizzo dello stadio, al fine di una corretta conservazione della struttura, specie della pista di atletica e dei nuovi impianti che si stanno realizzando”.

“Alla luce di questo ritardo non ancora motivato e nell’ennesimo silenzio di questa amministrazione – concludono Bori e Bistocchi – abbiamo presentato un’interrogazione urgente per chiedere a Sindaco e Giunta quali siano i tempi necessari per ultimare i lavori di riqualificazione dello stadio Santa Giuliana, inizialmente previsti per la fine dello scorso anno, ma ancora in corso: sarebbe auspicabile scongiurare con gli organizzatori di Umbria Jazz la stessa pessima figura già consumata con i responsabili della Grifonissima”.

 

INTERROGAZIONE URGENTE – lavori al Santa Giuliana, stato del cantiere e tempistiche. Preoccupazione per il rinvio della “Grifonissima” e per lo svolgimento di “Umbria Jazz”- Bori e Bistocchi

INTERROGAZIONE URGENTE – lavori al Santa Giuliana, stato del cantiere e tempistiche. Preoccupazione per il rinvio della “Grifonissima” e per lo svolgimento di “Umbria Jazz”- Bori e Bistocchi

 

INTERROGAZIONE URGENTE

OGGETTO: lavori al Santa Giuliana, stato del cantiere e tempistiche. Preoccupazione per il rinvio della “Grifonissima” e per lo svolgimento di “Umbria Jazz”

Ai sensi dell’art. 68 comma 1 del Regolamento del Consiglio Comunale si interroga la S.V. per avere informazioni:

circa la sussistenza del seguente fatto:

Dall’inizio del mandato, estate 2014, abbiamo più volte segnalato la necessità di proseguire i lavori allo stadio Santa Giuliana, già programmati dalla precedente amministrazione, non da ultimo con un’interrogazione presentata il 7 novembre 2014;

Nell’estate 2017, con una conferenza stampa a Palazzo dei Priori, questa Giunta ha presentato il progetto di ristrutturazione dello storico stadio cittadino, annunciando una nuova pista con omologazione di tipo B per il Santa Giuliana, in grado, così, di ospitare meeting nazionali ed internazionali. L’inizio dei lavori era previsto per il 16 luglio e avrebbe dovuto riguardare in particolare il rifacimento della pista a sei corsie con omologazione di tipo B, dunque in grado di ospitare meeting nazionali e internazionali. Si tratta di un progetto da 1 milione di euro, con una riqualificazione in due trance: la prima da 740mila euro dedicata esclusivamente alla pista e la seconda, di importo pari a 250mila euro circa, per la riqualificazione degli altri servizi. Il milione di euro è finanziato per 500mila con fondi della Fondazione Cassa di Risparmio e per i restanti 500mila euro con oneri urbanistici connessi al progetto Decathlon;

Era stato l’assessore Prisco che, in occasione della stessa conferenza, aveva annunciato anche che il tutto sarebbe avvenuto in tempi molto brevi, in particolare entro al massimo la fine dell’anno (in allegato alcuni articoli in merito alla conferenza stampa);

 

circa la verità del seguente fatto:

Sia le associazioni sportive, che le federazioni di atletica, oltre ai singoli atleti, a settembre hanno evidenziato che i lavori non erano ancora iniziati, denunciando la chiusura dello stadio durante quei mesi e lamentando che i loro allenamenti erano stati spostati a Bastia Umbra;

È di questi giorni la notizia dello slittamento della “Grifonissima”, una delle manifestazioni storiche principali della nostra città, da più di 40 anni sempre tenutasi nel mese di maggio, al 30 settembre a causa dell’impossibilità di utilizzo del Santa Giuliana, ancora soggetto ai lavori di riqualificazione, che invece avrebbero dovuto termine entro la fine dello scorso anno. La corsa cittadina, che ogni anno accoglie e coinvolge a Perugia non solo atleti e sportivi, ma anche appassionati di ogni età e famiglie, che è da sempre una vera festa, sarà disputata per la prima volta a fine settembre, perché i lavori non sono ancora terminati e non c’è certezza e chiarezza sulla data di ultimazione degli interventi;

 

Reso noto che:

Ad oggi questa amministrazione nella figura dell’assessore competente non ha ancora comunicato niente in merito allo stato dei lavori e alle tempistiche di fine dell’intervento di riqualificazione dello stadio Santa Giuliana;

Dal 13 al 22 luglio p.v. si terrà a Perugia l’edizione 2018 di “Umbria Jazz”, la manifestazione di portata internazionale che ogni anno riempie la città di concerti, musica, artisti di strada e di turisti ed appassionati provenienti da tutto il mondo, i cui concerti principali si svolgono presso l’arena del Santa Giuliana, location quindi principale di tale evento. È evidente che per quella data è necessario non solo che i lavori siano terminati, ma anche che ci sia chiarezza sulla modalità di utilizzo dello stadio, al fine di una corretta conservazione della struttura, specie della pista di atletica e dei nuovi impianti che si stanno realizzando. È, inoltre, necessario che gli organizzatori di Umbria Jazz vengano messi a conoscenza delle tempistiche necessarie a terminare l’intervento in corso, proprio per evitare la pessima figura fatta con gli organizzatori della “Grifonissima”;

 

circa i motivi e gli intendimenti della seguente attività del Sindaco/della Giunta:

– Quali sono i tempi necessari per ultimare i lavori di riqualificazione dello stadio Santa Giuliana, inizialmente previsti entri entro la fine dello scorso anno, ma ancora in corso.

 

I Consiglieri Comunali

Tommaso Bori

Sarah Bistocchi

 

Interrogazione urgente_assunzione di un nuovo collaboratore presso la segreteria del Vice Sindaco al di fuori degli elenchi predisposti

INTERROGAZIONE URGENTE

 

Oggetto: assunzione di un nuovo collaboratore presso la segreteria del Vice Sindaco al di fuori degli elenchi predisposti.

 

Ai sensi dell’art. 68 comma 1 del Regolamento del Consiglio Comunale si interroga la S.V. per avere informazioni:

 

– circa la sussistenza del seguente fatto:

Con determinazione dirigenziale n. 30 del 6.03.2018 si è provveduto all’assunzione di un collaboratore per la segreteria del Vice Sindaco, il quale – come riportato nella determina citata – ha individuato un soggetto “idoneo allo svolgimento delle funzioni di collaborazione e supporto, chiedendone l’assunzione fino al termine del mandato elettorale”.

Leggi tutto

CRISI PERUGINA_APPROVATO ALL’UNANIMITA’ L’ORDINE DEL GIORNO DEL PD

CRISI PERUGINA_APPROVATO ALL’UNANIMITA’ L’ORDINE DEL GIORNO DEL PD

CRISI PERUGINA: APPROVATO ALL’UNANIMITA’ L’ORDINE DEL GIORNO DEL PD

Esprimiamo soddisfazione per l’approvazione all’unanimità dell’ordine del giorno a firma dei colleghi Mirabassi e Borghesi, fatto proprio dalla IV Commissione consiliare.
Con la discussione di oggi, si è avuta l’opportunità di audire le rappresentanze sindacali e dei lavoratori Nestlè-Perugina su una vertenza che da 8 anni testimonia una crisi aziendale determinata da continui tagli alle produzioni e di personale.

Leggi tutto

Comunicato stampa – LA MAGGIORANZA DI PERUGIA DECIDE DI NON ESENTARE DALLA TASSA DI SOGGIORNO I PORTATORI DI HANDICAP, I MINORENNI E GLI OVER 75 – Emanuela Mori

Comunicato stampa – LA MAGGIORANZA DI PERUGIA DECIDE DI NON ESENTARE DALLA TASSA DI SOGGIORNO I PORTATORI DI HANDICAP, I MINORENNI E GLI OVER 75 – Emanuela Mori

LA MAGGIORANZA DI PERUGIA DECIDE DI NON ESENTARE DALLA TASSA DI SOGGIORNO I PORTATORI DI HANDICAP, I MINORENNI E GLI OVER 75

“Nella seduta di ieri del Consiglio Comunale – dichiara la Consigliera Comunale del PD Emanuela Mori – è stata respinta la mia proposta di modificare il Regolamento comunale in materia di tassa di soggiorno nel senso di estendere l’esenzione in favore di determinate categorie di persone, che ritengo meritevoli di una maggiore sensibilità da parte dell’Amministrazione comunale. Vi sono alcune tipologie di soggetti, infatti, tuttora obbligate al pagamento di questa imposta, come ad esempio i portatori di handicap assieme ai loro accompagnatori, i figli minorenni dal secondo in poi, gli “over 75” nei confronti delle quali il Comune ha il dovere di compiere delle scelte più coraggiose. Un’attenzione che mi sarei a maggior ragione aspettata perché una delle promesse elettorali dell’amministrazione comunale era l’eliminazione totale di questa imposta, obiettivo così importante del suo programma politico da essere stato inserito anche tra le linee programmatiche.”

Leggi tutto