LA MAGGIORANZA CONTINUA A NON ASSUMERSI LE SUE RESPONSABILITÀ SUI 14 LAVORATORI INTERINALI DEL COMUNE

LA MAGGIORANZA CONTINUA A NON ASSUMERSI LE SUE RESPONSABILITÀ SUI 14 LAVORATORI INTERINALI DEL COMUNE

 

“Nella seduta odierna del Consiglio Comunale in occasione della votazione del bilancio di previsione 2017-2019” – affermano i consiglieri comunali del PD Mirabassi e Borghesi – “la maggioranza ha respinto il nostro emendamento con cui si impegnava l’Amministrazione comunale a farsi carico della situazione dei 14 lavoratori, impiegati da circa 20 anni in diversi uffici del Comune di Perugia: si tratta di personale interinale assunto a tempo determinato, per i quali, nell’attuale bilancio di previsione 2017-2019, non è stata prevista copertura finanziaria per la prosecuzione del servizio”.

Leggi tutto

Interrogazione_Chiusura per inagibilità della Chiesa di Santa Maria Assunta in Monteluce | Bistocchi_Bori

Interrogazione_Chiusura per inagibilità della Chiesa di Santa Maria Assunta in Monteluce | Bistocchi_Bori

Presentata oggi una Interrogazione a firma dei Consiglieri comunali Sarah Bistocchi e Tommaso Bori, con la quale si pone l’attenzione sulla recente chiusura per inagibilità della Chiesa di Santa Maria Assunta in Monteluce.

A seguito di una ordinanza sindacale, nei giorni scorsi è stato deciso, in via cautelativa, di impedire ogni accesso alla storica chiesa del quartiere perugino, a cui i fedeli ed i perugini tutti sono particolarmente affezionati.

“Con il nostro atto, intendiamo avere risposte certe dall’Amministrazione comunale sulle sorti di questo importante edificio, in particolare conoscere quando potrà essere riaperto al culto.

La Giunta comunale dovrà spiegare nel dettaglio quali lavori siano stati già effettuati dalla proprietà dell’immobile, quali invece quelli calendarizzati.

Ci auguriamo che gli interventi di ripristino delle condizioni di sicurezza vengano effettuati con ogni sollecitudine, per consentire alla comunità parrocchiale dei fedeli di fruire nuovamente della propria chiesa, limitando il più possibile i disagi determinati dal provvedimento di chiusura temporanea”.

INTERROGAZIONE

Oggetto: Chiusura per inagibilità della Chiesa di Santa Maria Assunta in Monteluce.

Leggi tutto

MIRABASSI-BORGHESI: bitumatura e risistemazione della segnaletica orizzontale di Strada Lacugnano

MIRABASSI-BORGHESI: bitumatura e risistemazione della segnaletica orizzontale di Strada Lacugnano

 

Comunicato stampa dei Consiglieri Erika Borghesi ed Alvaro Mirabassi  (PD)

 

Questa mattina la Commissione urbanistica ha discusso e votato il nostro ordine del giorno con il quale impegnavamo il Sindaco e la Giunta a programmare con urgenza la bitumatura insieme alla risistemazione della segnaletica orizzontale di Strada Lacugnano, ripristinando le normali condizioni di sicurezza e di percorribilità, intervenendo entro l’anno in corso. Leggi tutto

IL COMUNE DI PERUGIA NON PUO’ CAMBIARE NOME AL PALAEVANGELISTI

IL COMUNE DI PERUGIA NON PUO’ 

CAMBIARE NOME AL PALAEVANGELISTI 

            Apprendo che la Giunta comunale, su proposta dell’Assessore Prisco, ha deliberato lo svolgimento di una procedura ed evidenza pubblica, finalizzata ad individuare un “main sponsor” al quale intitolare il Palasport di Pian di Massiano. Tra le possibilità previste dal relativo bando, vi è anche quella che alla struttura sportiva venga attribuito il nome dello sponsor ogni 2 anni.

Leggi tutto

INTERROGAZIONE: Modifiche varco ZTL

INTERROGAZIONE: Modifiche varco ZTL

INTERROGAZIONE

 

Oggetto: Modifiche varco ZTL.

 

Ai sensi dell’art. 68 comma 1 del Regolamento del Consiglio Comunale si interroga la S.V. per avere informazioni:

 

circa la sussistenza del seguente fatto:

 

L’istituzione di ZTL ed aree pedonali è tanto maggiore quanto le aree cittadine oggetto della regolamentazione sono antiche con vie e vicoli medievali che, liberati dal traffico, mantengono il loro fascino carico di storia.

In tutti i centri storici d’Italia e d’Europa le amministrazioni locali stanno mettendo in campo vari strumenti al fine di ridurre la congestione del traffico per salvaguardare monumenti e palazzi di interesse storico e per permettere una fruizione delle vie ai pedoni.

 

circa la verità del seguente fatto:

 

 

Dopo anni di politiche volte a disincentivare l’accesso in centro di autoveicoli privati l’attuale Giunta sta procedendo in senso diametralmente opposto: via Baglioni ridotta a parcheggio, piazza Matteotti preda ed ostaggio della sosta selvaggia, piazza IV novembre e corso Vannucci in balia di furgoni adibiti al carico-scarico e trasformati in alcune ore della giornata in via di passaggio per furgoni e mezzi pesanti.

Perugia, con il suo centro storico dove convivono esperienze urbanistiche etrusche, romane, medievali e ottocentesche, ha cercato da molti anni di ridurre l’accesso con i mezzi privati incentivando la mobilità alternativa costituita da autobus di trasporto pubblico, scale mobili e ascensori istituendo una ZTL che fa da barriera a inquinamento e congestione del traffico nelle vie del Centro.

 

considerato che: La Giunta ha deciso di modificare l’accesso alla ZTL riducendo l’area interessata (primo caso in Italia) spostando il varco da via Masi a via Baglioni trasformando, de facto, piazza Italia in una maxi rotatoria dove centinaia di auto si ritroveranno a contendere non più di una ventina di parcheggi.Piazza Italia ospita palazzi storici di grande importanza e l’uscita delle scale mobili della Rocca Paolina con la possibilità di salire accesso concessa a tutti gli autoveicoli si rischia di trasformare il biglietto da visita di Perugia in una selva di auto in sosta più o meno selvaggia con in sottofondo un concerto di clacson.La scelta di modificare il varco ZTL, se da un lato non garantirà accesso al Centro ad un numero di perugini considerevole, vista la scarsità di parcheggi, dall’altro sarà il colpo di grazia all’appetibilità residenziale del Centro Storico visto che, anche i pochi parcheggi saranno alla mercé di tutti obbligando i residenti ad utilizzare i costosi parcheggi esterni o, in subordine, a trasferirsi in altre zone della città.

 

considerato altresì che

 

La linea programmatica 4 riguardante il Centro Storico al punto 3 recita aprire un confronto con i cittadini e i soggetti economici sul sistema ZTL mentre nessuno strumento partecipativo è stato utilizzato dall’amministrazione comunale per condividere le scelte in merito alla mobilità e alle modifiche alla ZTL.

 

circa i motivi e gli intendimenti della seguente attività del Sindaco/della Giunta:

 

Quali progettualità intende mettere in campo l’amministrazione comunale riguardo al centro storico evitando che i consiglieri recepiscano le notizie dagli organi di stampa visto che l’assessore competente evita di rispondere nelle sedi opportune.

Se sarà prevista la modifica della tipologia di posteggi lungo viale Indipendenza e Piazza Italia (disco orario).

Se sono stati effettuati studi sul flusso di traffico che si riverserà verso piazza Italia in cerca di posteggio.

Quali sono le motivazioni che hanno spinto la Giunta Romizi ad assumere una decisione in totale controtendenza con le scelte operate negli anni passati e con le politiche di mobilità all’interno dei centri storici adottate da tutte le amministrazioni locali italiane ed europee.

 

 

Si chiede risposta orale

Perugia, 22 marzo 2017

           Il Consigliere

Emanuela Mori

 

 

IL COMUNE DEVE AVERE UN PROGETTO DI RILANCIO DEL CENTRO STORICO

IL COMUNE DEVE AVERE UN PROGETTO DI RILANCIO DEL CENTRO STORICO

IL COMUNE DEVE AVERE UN PROGETTO DI RILANCIO DEL CENTRO STORICO

 

“E’ di questo inverno” – dichiara la Consigliera Comunale Emanuela Mori – “l’ordinanza con cui il Comune di Perugia ha limitato al traffico per tre mesi, fino al 31 marzo 2017, l’accesso ad alcune zone centrali della città a causa delle elevate concentrazioni di smog. Si è trattato di una decisione che riguardava i mesi invernali, in cui spostarsi a piedi era meno frequente e, contemporaneamente, in pieno periodo di saldi con conseguente difficoltà per le attività commerciali vista la evidente riduzione del flusso di persone”. Leggi tutto

ARRIVA LA PRIMAVERA. SI RISOLVANO I PROBLEMI DELLE AREE VERDI DEGRADATE ED ABBANDONATE

ARRIVA LA PRIMAVERA. SI RISOLVANO I PROBLEMI DELLE AREE VERDI DEGRADATE ED ABBANDONATE

ARRIVA LA PRIMAVERA. SI RISOLVANO I PROBLEMI DELLE AREE VERDI DEGRADATE ED ABBANDONATE

 

“Perugia è una città che vanta la presenza di molte zone verdi e di percorsi cittadini dove famiglie, bambini e giovani hanno la possibilità di trascorrere il proprio tempo all’aperto ed in contatto con la natura” – dichiara la Consigliera Comunale Emanuela Mori – “Purtroppo, però, negli ultimi tempi le condizioni di questi spazi sono sempre peggiori. Infatti da troppo tempo sono sempre più le lamentele dei cittadini per la presenza di molte siringhe, mai rimosse, in Piazza Partigiani, in particolare a ridosso dell’ingresso del terminal bus, punto di passaggio della zona. Le segnalazioni, a cui però non viene dato un effettivo seguito, stanno aumentando e riguardano anche quartieri e zone centrali ed importanti come Via XIV Settembre, ma anche il parco dei Rimbocchi.”

Leggi tutto